INDUSTRIA CLEANROOM

WORKWEAR PER CLEANROOM -​​​​​​​UN FILTRO CHE PROTEGGE L'AMBIENTE

Gli esseri umani sono la principale fonte di inquinamento in una cleanroom. Il corpo umano può emettere fra 100.000 e decine di milioni di particelle al minuto, a seconda del movimento che fa. L’abbigliamento da lavoro in una cleanroom deve agire da    filtro ingrado di trattenere le particelle emesse al suo interno. I nostri indumenti per cleanroom soddisfano questi requisiti e offrono il massimo comfort alle persone che lavorano nelle camere bianche e gli   ambienti controllati in genere, come quelli adibiti alla verniciatura dei veicoli.

COS’È UNA CLEANROOM?

Una cleanroom è un ambiente con un livello controllato di agenti inquinanti come:    polvere, microbi aerodispersi, aerosol (gas con particelle) e vapori chimici. Il livello di inquinamento viene    specificato come il numero di particelle più grandi di 0,5 micrometri (abbreviazione = μm, un milionesimo di metro!) per metro cubo d’aria. Un capello è circa 100 micrometri (μm) e quindi le particelle di cui stiamo parlando sono estremamente piccole. Per fornire un’ulteriore prospettiva, l’aria esterna in un ambiente urbano contiene circa 35.000.000 di particelle più grandi di 0,5 micrometri (μm), mentre una camera bianca ISO classe 3, per essere tale, non può contenere più di35 particelle delle stesse dimensioni.



COS’È UNA CLEANROOM?

Una cleanroom è un ambiente con un livello controllato di agenti inquinanti come:    polvere, microbi aerodispersi, aerosol (gas con particelle) e vapori chimici. Il livello di inquinamento viene    specificato come il numero di particelle più grandi di 0,5 micrometri (abbreviazione = μm, un milionesimo di metro!) per metro cubo d’aria. Un capello è circa 100 micrometri (μm) e quindi le particelle di cui stiamo parlando sono estremamente piccole. Per fornire un’ulteriore prospettiva, l’aria esterna in un ambiente urbano contiene circa 35.000.000 di particelle più grandi di 0,5 micrometri (μm), mentre una camera bianca ISO classe 3, per essere tale, non può contenere più di35 particelle delle stesse dimensioni.

PERCHÉ UNA CLEANROOM DEVE ESSERE COSÌ PULITA E COME SI RAGGIUNGE QUESTO OBIETTIVO?

Dopo la Seconda guerra mondiale    lo sviluppo tecnologico ha attraversato una fase di grande crescita, ma questo ha anche comportato diversi problemi. Gli aerei finivano fuori rotta, i computer perdevano la memoria, le infezioni ospedaliere aumentavano e il traffico stradale si bloccava perché i semafori si rifiutavano di passare dal rosso al verde. Si scoprì che la causa di tutto ciò erano gli inquinanti prodotti durante la fabbricazione delle attrezzature tecniche ed i dispositivi medici, in cui si accumulavano. Più piccolo era il componente, più grande era il problema. Le prime cleanroom furono costruite negli anni ‘60 e    con l’aiuto di un flusso costante di aria filtrata, attraverso un dispositivo HEPA (filtro ad alta efficienza), fu possibile ridurre e controllare i livelli di particelle in modo molto efficace.

RACCOMMANDAZIONI SULL'ABBIGLIAMENTO

MANTENERE PULITA UNA STANZA VUOTA NON È LA SFIDA PIÙ DIFFICILE

I problemi iniziano quando si mettono attrezzature all’interno delle cleanroom    e il personale per gestirle. Le persone emanano centinaia di migliaia di particelle sotto forma di cellule della pelle, microrganismi,    capelli, e ogni minuto che trascorre, e più ci muoviamo,  più particelle vengono emesse. In pratica    questo richiede il posizionamento di filtri attorno al corpo umano per evitare che le particelle entrino in circolo    nell’aria.

Fristads produce abbigliamento per cleanroom e ambienti controllati dal 1996.

​​​​​​​LA CUCITURA A LATI SOVRAPPOSTI FRISTADS​​​​​​​

La cucitura a lati sovrapposti è una versione perfezionata della nostra cucitura standard. È più impermeabile poiché l'orlo svolge la funzione del    cappuccio. È più resistente perché ciascuna doppia fila di punti passa attraverso sei strati di tessuto. È più sicura perché i filamenti di carbonio, intessuti nell'orlo, sono in grado di scaricare le cariche elettrostatiche in modo ottimale, anche dopo ripetuti lavaggi.

PERCHÉ UTILIZZIAMO SOLO FIBRE SINTETICHE

Gli addetti alle cleanroom non devono rilasciare particelle o fibre nell’ambiente. Il cotone e altri materiali naturali non sono idonei inquanto sono prodotti con fibre corte, le quali si staccano facilmente.Il tessuto degli indumenti per cleanroom è un filato di poliestere, una fibra sintetica e quindi continua.