Ridurre il nostro impatto climatico

Monitorare il nostro impatto di carbonio con STICA

Dal 2018, Fristads ha mappato le sue emissioni di gas serra come membro della Swedish Textile Initiative for Climate Action, STICA. Nel 2020, Fristads ha ridotto le emissioni del 54% rispetto all'anno precedente e del 58% rispetto all'anno di riferimento 2018. La diminuzione è stata principalmente dovuta all'aumento delle energie rinnovabili e agli effetti dello scoppio della pandemia Covid-19.

STICA è un'iniziativa congiunta per il clima per le aziende tessili svedesi che si concentrano sulla riduzione delle emissioni di gas serra, in linea con il percorso dell'1,5 ° C, come definito nell'accordo di Parigi. Nel 2020    Fristads ha emesso un totale di 256 tonnellate di CO2 equivalente negli ambiti 1 e 2, che si concentrano sulle emissioni delle nostre attività. Questo è sceso da 553 tonnellate di CO2 nel 2019. Della riduzione totale del 54%, il 17% può essere attribuito a una diminuzione dei viaggi e dell'uso di elettricità nei nostri uffici a causa della pandemia Covid-19. La restante parte è dovuta principalmente all'aumento della quota di energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili.

"Il nostro obiettivo per gli scopi 1 e 2 era una diminuzione del 50% dall'anno di riferimento 2018 al 2030 e siamo lieti di aver superato tale obiettivo già nel 2020. Ma dobbiamo tenere presente che il 2020 è stato un anno molto speciale a causa del Covid-19 e che questi numeri potrebbero essere fuorvianti. Continueremo quindi il nostro lavoro per ottenere una riduzione sostenibile a lungo termine delle nostre emissioni di gas a effetto serra e dell'impatto ambientale complessivo, mentre iniziamo a misurare e riportare l'ambito 3 ", afferma Lisa Rosengren, responsabile della ricerca e sviluppo delle materie prime presso Fristads.

Passaggio successivo: ambito 3

I dati STICA hanno mostrato che il principale impatto climatico di Fristads negli ambiti 1 e 2 proviene ancora dalle auto di proprietà dell'azienda, seguito dal consumo di elettricità negli uffici e nei magazzini. Nel 2020, il 53% del consumo energetico totale proveniva da fonti rinnovabili e il 47% da fonti non rinnovabili. Per migliorare il nostro impatto globale sul clima, miriamo a continuare ad aumentare la quota di fonti di energia rinnovabile nei nostri uffici e a utilizzare più auto elettriche nella nostra flotta aziendale.


​​​​​​​La maggior parte delle emissioni di Fristads si verifica nell'ambito 3, che ci proponiamo di segnalare alla fine del 2021. L'ambito    3 coinvolge le emissioni al di fuori delle nostre mura, lungo tutta la nostra catena del valore - dai materiali che acquistiamo e l'uso di energia dei nostri fornitori, fino al trasporto e lo smaltimento della merce una volta giunta a fine vita.

Maggiori contenuti per voi:

La nostra responsabilità

Lavoriamo sistematicamente con la conformità sociale e ambientale.

Rapporto  sostenibilità

Leggi i progetti di sostenibilità su cui abbiamo lavorato nel 2019.

EPD

Abbiamo sviluppato la prima collezione di abbigliamento al mondo con dichiarazione ambientale.