RACCONTI DAGLI ALBERI

Come donna, in un settore dominato    dagli uomini, l'arboricoltore Louise Grønbæck incontra la sua giusta dose di pregiudizio. Non che si lasci disturbare. In qualità di campionessa danese di arrampicata professionale sugli alberi, non ha bisogno di dimostrare nulla e inoltre, agli alberi non potrebbe importare di meno del suo sesso. "Sono stata fortunata perché quando ho iniziato ho conosciuto alcune donne arboricoltore davvero abili che mi hanno dimostrato che in questa professione non importa se sei un uomo o una donna", dice a proposito della sua scelta professionale.

trädakuten_fristads_desktop

Quando entriamo nel parcheggio presso la sede di Göteborg per Trädakuten, una società di servizi per alberi, Louise Grønbæck sta uscendo dal suo furgone bianco, con lo spazzolino in mano. Ha passato la notte nel furgone e anche se è isolato, faceva un po 'freddo. Il furgone, che lei stessa ha riproposto, è sia veicolo da lavoro che casa. Qui è dove dorme, cucina e vive ogni volta che è in viaggio. E come arboricoltore freelance, è la maggior parte del tempo. Il suo indirizzo ufficiale è da qualche parte a Stoccolma, ma è altrettanto probabile che la vedrai tagliare alberi in Germania, Svizzera e Danimarca.

"Mi piace stare all'aperto ed essere attiva, e sono sempre stata    affascinato dagli alberi", dice Louise Grønbæck riguardo alla scelta di diventare un arboricoltore.

“Essere un arboricoltore è davvero un mestiere. È  stimolante   sia fisicamente che mentalmente  e ci sono sempre cose nuove da imparare ".

trädakuten_fristads_mobile

Quando entriamo nel parcheggio presso la sede di Göteborg per Trädakuten, una società di servizi per alberi, Louise Grønbæck sta uscendo dal suo furgone bianco, con lo spazzolino in mano. Ha passato la notte nel furgone e anche se è isolato, faceva un po 'freddo. Il furgone, che lei stessa ha riproposto, è sia veicolo da lavoro che casa. Qui è dove dorme, cucina e vive ogni volta che è in viaggio. E come arboricoltore freelance, è la maggior parte del tempo. Il suo indirizzo ufficiale è da qualche parte a Stoccolma, ma è altrettanto probabile che la vedrai tagliare alberi in Germania, Svizzera e Danimarca.

"Mi piace stare all'aperto ed essere attiva, e sono sempre stata    affascinato dagli alberi", dice Louise Grønbæck riguardo alla scelta di diventare un arboricoltore.

​​​​​​​“Essere un arboricoltore è davvero un mestiere. È  stimolante   sia fisicamente che mentalmente  e ci sono sempre cose nuove da imparare ".

Arboricoltori contro taglialegna

A volte gli arboricoltori vengono scambiati per taglialegna, ma le due professioni presentano alcune differenze significative. Mentre i taglialegna abbattono fasce di alberi per il legname, gli arboricoltori sono specializzati nella cura e nella manutenzione degli alberi, principalmente nelle aree in cui si intersecano esseri umani e alberi: città, periferie, parchi e boschi urbani. Gli arboricoltori scansionano attentamente gli alberi alla ricerca di segni di malattie, danni, vecchiaia o qualsiasi altra cosa che possa potenzialmente renderli un pericolo per la sicurezza. Per un arboricoltore, ogni albero è un individuo con una storia da raccontare.   

Oggi, Louise Grønbæck e i suoi colleghi di Trädakuten si dirigono verso un'area ricreativa dove alcuni vecchi faggi devono essere potati per evitare che i rami    cadano sulle persone che passano sui sentieri sotto gli alberi. Mentre Louise Grønbæck e il suo collega Johan Austad iniziano a trascinarsi su un albero, il fondatore e CEO di Trädakuten Henrik Ritsanong osserva da terra.

“Non molti uomini riescono a salire sull'albero così facilmente come Louise. Alcuni uomini usano più forza muscolare e le donne usano la loro flessibilità. Ma a parte questo, non c'è praticamente alcuna differenza tra uomini e donne tra gli abili arboricoltori. Fanno  entrambi  lo stesso lavoro, dice Henrik. "

I pregiudizi

Louise Grønbæck, originaria di Aalborg, lavora come arboricoltore dal 2015 e gareggia nell'arrampicata professionale più volte all'anno, "per trarre ispirazione". Ha vinto tre volte il bronzo al Campionato europeo di arrampicata sugli alberi, ha gareggiato a livello internazionale ed è la campionessa danese in carica di arrampicata sugli alberi. Tuttavia, a volte incontra pregiudizi da parte dei clienti che dubitano delle sue capacità di arboricoltore quale donna.

"Non credo che siano cattivi; Penso che non sappiano niente di meglio. Alcuni si rifiutano di parlare con me e parlano solo con i miei colleghi maschi, altri semplicemente mi ignorano. Non succede troppo spesso, ma succede ", dice.

"A volte, un cliente vuole complimentarsi con me, ma suona  più    come un insulto. Dicono cose come: "Oh, hai intenzione di scalare?" A volte ci scherzo, a volte lo ignoro ".

L'ingranaggio

Come arboricoltore, lavorare fuori alla pioggia o al sole dipende dal territorio e indossare l'attrezzatura giusta è fondamentale.

"I giorni in cui c'è vento, pioggia e neve tutti assieme,    sono davvero difficili mentalmente. Se hai freddo o sei bagnato, non è divertente ", dice Louise Grønbæck. Proprio come gli altri lavoratori di Trädakuten, è equipaggiata con abiti da lavoro e abbigliamento    da esterno Fristads.

“I pantaloni, per noi  che     tagliamo gli alberi, devono essere leggeri e flessibili, ma anche durevoli, perché ci arrampichiamo sugli alberi tutto il giorno. E la giacca deve essere traspirante, perché ci riscaldiamo molto quando saliamo ", dice.

Di ritorno al bosco, Louise Grønbæck dice che smette dopo aver tagliato alcuni tronchi caduti con una motosega. Più tardi, oggi, tornerà in Danimarca per una vacanza, ma presto tornerà a Trädakuten, la società fondata da Henrik Ritsanong nel 2007. Trädakuten sta crescendo rapidamente e ha bisogno delle sue capacità ora più che mai.

"L'albero deve essere tagliato, il ramo sta cadendo. Se è un uomo o una donna che tiene la sega, non importa", dice.

A PROPOSITO

Nome: Louise Grønbæck
Età: 32
Vive    a : Ovunque parcheggi il suo furgone
Professione:  Arboricoltrice​​​​​​​
Attività:  Freelancer per    Trädakuten e altri
La parte più divertente del lavoro : Tagliare     alberi di grandi dimensioni​​​​​​​
La parte più difficile del lavoro : Tenere alto il morale nelle giornate con molto vento, pioggia e neve bagnata

A PROPOSITO

Nome: Louise Grønbæck
Età: 32
Vive a: Ovunque parcheggi il suo furgone
Professione:   Arboricoltrice
Attività:  Freelancer per    Trädakuten ed altri
La parte più divertente del lavoro: Tagliare     alberi di grandi dimensioni​​​​​​​
La parte più difficile del lavoro : Tenere alto il morale nelle giornate con molto vento, pioggia e neve bagnata

A PROPOSITO

Nome: Louise Grønbæck
Età: 32
Vive a: Ovunque parcheggi il suo furgone
Professione:   Arboricoltrice
Attività:  Freelancer per    Trädakuten ed altri
La parte più divertente del lavoro : Tagliare     alberi di grandi dimensioni
La parte più difficile del lavoro : Tenere alto il morale nelle giornate con molto vento, pioggia e neve bagnata